Guide

Domande Frequenti – Robot Aspirapolvere

Un robot aspirapolvere è un dispositivo automatizzato utilizzato per pulire i pavimenti. Utilizza sensori per rilevare gli ostacoli ed evitarli. Ne esistono di moltissimi tipi e praticamente per tutte le tasche ma bisogna saper scegliere il modello giusto che fa al coso nostro. Le tue esigenze possono essere diverse dalle mie. Dipende dalla conformazione della tua casa, dalla dimensione e ovviamente dalle tue abitudini. In questo articolo cercheremo di rimanere sul generico il più possibile e proverò a rispondere a tutte le domande più frequenti fatte dai nostri lettori sui robot aspirapolvere.

Chi ha inventato i robot aspirapolvere?

Robot Aspirapolvere Electrolux
Patrik Tschudin, CC BY 2.0, via Wikimedia.com

Il primo prototipo di aspirapolvere autonomo e senza fili è stato creato da James Dizon nel 1996. Electrolux, una società di elettrodomestici, acquistò immediatamente l’invenzione e produsse il primo vero aspirapolvere robotico, il Trilobite. I media rimasero affascinati da questo primo esempio di robot aspirapolvere e fu mostrato anche sulla BBC TV, ma i consumatori non erano interessati all’epoca a causa del costo elevato e non fece molto successo. Ci furono altri tentativi tutti fallimentari a causa soprattutto del costo dell’aspirapolvere. Finché nel 2002 una società americana la iRobot diete alla luce al primo robot aspirapolvere Roomba con sole 15.000 unità ebbe così tanto successo che da all’ora iRobot non ha mai smesso di sfornare robot sempre più sofisticati e intelligenti. Tanto che ad oggi il nome Roomba è in molte parti del mondo sinonimo di Robot Aspirapolvere.

Come funziona un robot aspirapolvere?

I robot aspirapolvere sono sempre più diffusi nelle case degli italiani per la pulizia quotidiana della propria casa. Questi piccoli aiutanti della pulizia automatici, stanno diventando sempre più popolari. Questi elettrodomestici sono altamente sofisticati e possono mappare la casa e sfruttare alcune delle tecnologie più avanzate disponibili.

Sono dei piccoli robot di forma rotonda o in alcuni casi più rari a forma di D dotati di ruote motrici in grado di far muovere il robot per la casa in modo più o meno intelligente in base al modello scelto. Ogni robot ha una spazzola montata sotto che sposta lo sporco verso la bocchetta aspirante che la raccogliere. Inoltre ha 2 spazzole rotanti laterali che spingono la polvere e la sporcizia verso l’interno per far sì che venga raccolta dalla bocchetta aspirante.

Possono essere spesso controllati tramite Applicazioni smartphone o tramite Alexa in alcuni casi hanno anche un telecomando ed essere programmati per ricordarsi di attivarsi in automatico. I modelli più avanzati possono arrivare anche a capire da soli quali sono i momenti migliori per entrare in funzione osservando le nostre abitudini e la nostra posizione all’interno della casa.

Cosa vedere in un robot aspirapolvere?

Le caratteristiche principali da prendere in considerazione quando vogliamo acquistare un robot aspirapolvere sono:

  • Intelligenza: stiamo comprando un prodotto smart? si muove in modo ordinato? ha un sistema di riconoscimento oggetti?
  • Mappatura: ha un sistema in grado di mappare la casa per potersi orientare all’interno dell’appartamento?
  • Autonomia: Per quanto tempo è in grado di pulire la casa senza necessità di intervento umano? Si ricarica in automatico quando si sta scaricando?
  • Potenza: La potenza di aspirazione ovviamente è un qualcosa di molto importante da tenere in considerazione, un buon aspirapolvere può avere una potenza di circa 1800Pa/2000Pa.
  • Manutenzione: La manutenzione in un robot aspirapolvere è importantissima soprattutto per le categorie low budget. Pulire i componenti di tanto in tanto, e effettuare una manutenzione in modo corretto aumenterà la durata del robot aspirapolvere.
  • La Marca: Alcune marche offrono più garanzie di altre. Tra le marche più popolari ovviamente ci sono gli iRobot Roomba e Neato Robotics.
  • Assistenza e Ricambi: Essere in grado di chiedere assistenza in caso di problemi dovrebbe essere sempre la priorità soprattutto se si tratta di prodotti elettronici. Lo stesso vale per i ricambi, la reperibilità dei ricambi magari anche on line è una cosa da tenere sempre in considerazione.
  • Il Prezzo: Questo è sicuramente l’elemento più decisivo ed è molto influenzato dalle altre voci, più pretendiamo dalle altre voci maggiore sarà il costo. Un robot buono può costare circa 140€ fino anche a 800€ se rimaniamo nell’ambiente domestico. Robot professionali possono arrivare anche a 3000€.

Se vuoi avere maggiori informazioni dai un’occhiata alla nostra guida su come scegliere un robot aspirapolvere.

Che potenza deve avere un buon aspirapolvere robot?

Una potenza nella media è intorno ai 1200Pa, i robot più potenti arrivano anche a 3000Pa. Diciamo che per un robot domestico un 1800-2000Pa possono essere più che sufficienti ma dipende molto dal tipo di pavimento che si ha in genere i robot sono programmati per regolare la loro potenza in base al tipo di superficie, sui tappeti in genere aumentano la potenza mentre su pavimenti duri la abbassano. Questo ovviamente per una ragione di autonomia. Maggiore è la potenza più si abbassa la durata della batteria. Inoltre i robot con potenza superiore costano decisamente di più.

Come scegliere il migliore aspirapolvere robot?

Questa è una domanda abbastanza complessa, poiché le cose da tenere in considerazione sono davvero molte. Se vuoi sapere davvero quale sono le qualità più importanti sono sicuramente la potenza, l’intelligenza e l’autonomia. Un buon robot inoltre non richiede la presenza umana. Come detto comunque è un argomento piuttosto vasto consiglio di leggere la nostra guida sull’argomento, sul come scegliere un robot aspirapolvere.

Come capire quanto aspira un’aspirapolvere?

Per capire quanto aspira un aspirapolvere ci si basa su un’unità di misura chiamata “air watt” ossia in mm/H20 o più comunemente in Pa (kPa). In genere in tutti i robot aspirapolvere si trova una voce che indica la potenza di aspirazione espressa in Pa o kPa.

Un buon aspirapolvere deve avere almeno una potenza aspirante tra i 250 e i 400 air watt. tra i 1300 e i 2200 Pa o 13 e 22kPa. Ricordiamo inoltre che la potenza di aspirazione nel caso di robot aspirapolvere spesso si regola in maniera automatica. Sarà il robot in base allo sporco e alla superficie che sta pulendo a regolare la potenza di aspirazione in base alle esigenze, anche per ottimizzare la durata della batteria.

Cosa è un sistema di mappatura?

Per mappatura si intende un processo di esplorazione fatto dal robot la prima volta, quando non conosce l’appartamento/casa dove sta operando. Con questo sistema il robot aspirapolvere cercherà di disegnare una mappa dell’appartamento e memorizzarla in memoria all’interno del dispositivo cosi da poterla riutilizzare. Una volta creata la mappa sarà possibile anche gestirla in genere attraverso un App, dove si potranno anche definire le stanze e ordinare al bot anche manualmente dove pulire. Il vantaggio della mappatura è enorme poiché ti permette di risparmiare tantissimo tempo perché il robot in questo modo sa sempre dove si trova e dove è già passato a pulire. Pure in caso di batteria scarica il robot tornerà alla base senza problemi a ricaricarsi e quando pronto a ripartire tornerà a pulire direttamente dove aveva sospeso. Quindi la mappatura è una caratteristica molto importante che aiuta a risparmiare tempo ed energie aumentando di tanto l’efficacia del robot… ma anche il prezzo. Esistono tuttavia due diverse tecnologie per la mappatura il vSLAM o tecnologia ottica (con telecamera) e la tecnologia LiDAR che utilizza il laser. Se vuoi approfondire di più le due tecnologie di mappatura o più in generale come funziona la mappatura ti consiglio di leggere il nostro approfondimento.

Quanto costa un buon robot aspirapolvere?

Costo Robot Aspirapolvere

Il costo di un robot aspirapolvere dipende da molti fattori. Tra i punti che sicuramente incidono di più sul prezzo è il sistema di mappatura, l’intelligenza del robot e la potenza di aspirazione. Dotare un robot di intelligenza e mappatura ha dei costi a livello di hardware poiché è richiesto un mini pc da integrare nel robot per eseguire i calcoli necessari. In generale comunque più sale il costo e meno il robot ha necessità di interventi da parte degli esseri umani.

Comunque le fasce di prezzo sono diverse esistono robot anche a meno di 100€ io non consiglierei a nessuno di acquistare un robot del genere perché in genere sono poco più che giocattoli.

Queste sono le principali fasce di prezzo, farò una lista in cui spiegherò cosa aspettarsi da ogni una di loro:

Robot Aspirapolvere di fascia Entry Level: 120/250€

Sono i robot che consiglio a chi non ha mai avuto un robot aspirapolvere e non vuole spendere troppo. Spesso sono adatti per pulire un piccolo appartamento o una stanza alla volta. Possono avere funzioni smart tipo pulizia ordinata (un sistema di pulizia che pur non avendo mappatura tiene traccia dei movimenti fatti dal robot e lo fa muovere in maniera ordinata non casuale). Difficilmente a questo prezzo si troverà un robot con mappatura. Mentre la potenza di aspirazione si può considerare più che sufficiente a questo prezzo difficilmente si scenderà sotto i 1300/1400 Pa. Alcuni modelli possono avere un sistema di controllo tramite App/WiFi altri no.

Robot Aspirapolvere di fascia Media: 250/450€

iRobot Roomba 960
Un iRobot Roomba 960

Qui si comincia a fare sul serio, questo genere di robot aspirapolvere sono adatti alle case di medie e grandi dimensioni, hanno sistemi di mappatura (non tutti ma quasi) e intelligenza sicuramente più avanzati rispetto a quelli Entry Level. Qui si può aspirare anche a marche e prodotti decisamente migliori. Adatti per appartamenti e case di tutte le dimensioni, hanno praticamente tutti un sistema di controllo avanzato tramite App, Alexa e Google Home. Sono molto più autonomi rispetto a quelli Entry Level quindi richiedono meno attenzione e manutenzione. Anche in questo caso la potenza di aspirazione non è un problema si possono trovare anche modelli con 2000Pa che comunque ricordiamo è importante ma non è tutto soprattutto in modelli intelligenti che autoregolano la potenza in base alle superfici. Un buon esempio è questo robot aspirapolvere di Roomba 960.

Robot Aspirapolvere professionali di fascia Alta:450/3000€

Qui ci troviamo nel meglio del meglio, i robot aspirapolvere in questa fascia di prezzo sono dotati del top della tecnologia. Hanno sistemi di mappatura, riconoscimento di oggetti, sistemi di programmazione intelligente che si adatta in base ai nostri bisogni. A volte anche sistema di sacchetti che si auto svuotano in automatico come l’iRobot Roomba j7+ che può funzionare senza alcun intervento umano per 2 mesi. Stiamo parlando di robot adatti anche a grandi case, con un’ottima intelligenza e potenza e sistemi di controllo al top. Ora la domanda che a molti verrà è cosa cambia da un robot da 800€ e uno da 3000€? Non molto in realtà dopo una certa fascia di prezzo si hanno sempre le stesse funzionalità ciò che aumenta è la capacità di lavoro del robot. Infatti dopo una certa fascia di prezzo, i robot iniziano ad essere pensati per usi professionali. Tipo alberghi, aziende, ville ecc. dovendo coprire ampi spazi e avendo una grande mole di lavoro, questi robot vengono fatti con batterie migliori, materiali migliori e una resistenza maggiore.

Quanti anni dura un robot aspirapolvere?

Ciò dipende dal modello scelto e dalla cura che se ne ha. In generale, gli aspirapolvere robot durano da 2 a 6 anni, però una batteria media dura circa 3 anni quindi è probabile che andrà cambiata nel tempo, lo stesso può valere anche per altri componenti anche se è assai più raro.
Il fattore principale che influisce sulla durata di vita di un aspirapolvere robot è il modo in cui ci si prende cura di lui. Se lo si tratta con cura e si seguono le istruzioni del produttore, dovrebbe durare più a lungo. Poi ci sono modelli di robot aspirapolvere che sono per loro natura più resistenti e con materiali ottimi (tipo i modelli iRobot).

Riassumendo quindi in generale, i robot aspirapolvere durano da 2 a 6 anni. Tuttavia, ciò dipende da alcuni fattori:

  • La qualità del modello: I modelli di qualità superiore tendono a durare di più rispetto a quelli di qualità inferiore.
  • La frequenza di utilizzo: Più lo si usa, più velocemente si consuma ovviamente, ma può essere vero anche il contrario se non lo si utilizza mai la batteria ne risente.
  • Quanto ci si prende cura di lui: Se pulite e curate regolarmente il vostro aspirapolvere robot, durerà più a lungo rispetto a chi non lo fa.

Qual è il miglior robot aspirapolvere?

Questa è una domanda un po’ troppo generica, cominciamo con il dire che esistono modelli di robot aspirapolvere per tutte le esigenze e tutte le tasche. Ovviamente aumentando il budget disponibile aumenterà l’efficacia e l’aiuto offerto dal vostro robot aspirapolvere. Il mio consiglio è di capire che tipo di casa abbiamo e che tipo di robot vuoi. Ci sono robot di fascia alta come l‘iRobot Roomba j7+ che offre un’autonomia di 2 mesi e da un enorme aiuto nella pulizia domestica occupandosi in maniera completamente autonoma della pulizia delle tue stanze in base alle tue abitudini (a che ora esci, a che ora cucini ecc.… ecc.…). Altri modelli sono più basilari pensati per case e appartamenti più piccoli. Ovviamente costano molto meno e possono essere comunque utili alla pulizia giornaliera pur non avendo le stesse funzioni di intelligenza che hanno i modelli più avanzati, ma con case più piccole ad esempio si può fare a meno del sistema di mappatura risparmiando cosi molti soldi.

Se vuoi vedere quali sono per noi i migliori modelli economici di robot aspirapolvere del 2022 clicca qui.

Quale robot per pulire casa?

Quando si tratta di scegliere quale è il miglior robot aspirapolvere o robot lavapavimenti per pulire la casa la scelta si fa piuttosto complicata. Ci sono tantissimi modelli sul mercato che promettono e non offrono un grandissimo aiuto e altrettanti modelli che invece sono davvero il top del top e non sempre è facile riconoscerli. Il prezzo è sicuramente un indicatore robot che costano troppo poco sono da scartare a prescindere perché è molto probabile che vengono fatti con materiali scadenti. Quindi se acquisti un robot aspirapolvere a 50/90€ non meravigliarti se si rompe dopo poco o se non aspira o se è stupido. Un robot di fascia bassa è la scelta ideale per chi ha una casa piccola o un monolocale, in quel caso con un costo di circa 180€ ci si può portare a casa un prodotto che ti garantisca un buon aiuto. Ovviamente più si sale con il prezzo e più ci sono funzionalità avanzate che ti porteranno ad apprezzare sempre di più l’aiuto del robot. La scelta del robot in genere dipende molto dalle esigenze che ogni uno di noi ha e soprattutto dalla nostra casa e dalle nostre abitudini.

Related posts
Guide

Tecnologia di Mapping dell'ambiente vSlam contro LiDAR

Guide

PROBLEMI e SOLUZIONI per IKOHS/CREATE NETBOT S18